martedì 22 luglio 2014

Basta con il cibo spazzatura: perdono 120 kg in due diventando vegani!

La sfida di due coniugi nel Colorado: più sport, cibo fresco, frutta e verdura.
Per migliorare la propria autostima e il rapporto con le quattro figlie

di Elmar Burchia

Robert Foster era arrivato a pesare quasi 150 kg, la moglie Jessica superava i 130. Nella loro cittadina di Boulder, in Colorado, l’uomo era conosciuto solo come «fat guy», il ciccione, appellativo che sembra non lo disturbasse più di tanto. «Adoro il fast food e la carne alla griglia», amava scherzare. Tuttavia, appena l’ex dipendente di banca rincasava e si metteva sul divano con la moglie, la risata sulle sue labbra spariva. La pancia ingombrante era ancora lì.

Tutto cambia nel trentesimo compleanno di Robert, alla fine di marzo del 2012. La coppia dice basta con quel cibo spazzatura. «Mi sono guardato allo specchio e mi sono odiato. Quell’aspetto mi disgustava», spiega l’uomo. Da quel giorno si sono fatti una promessa: un taglio netto col passato. Hanno deciso di cambiare stile di vita. Con un unico obiettivo: dimagrire insieme, anche per poter accrescere la loro autostima e migliorare il rapporto coi figli. Jessica ha iniziato con dei corsi di Zumba. In tavola arrivava più cibo fresco, cucinato dalla coppia. E poi, ovvio, più insalata, più frutta

Le mele ed Arnold Ehret

a cura di Giorgio Esteta per 'collana eXoterica'



da 'IL SISTEMA DI GUARIGIONE DELLA DIETA SENZA MUCO' :

1- 'mai la razza umana sbarazzerà il corpo dalle proprie scorie fino a quando la mela non prenderà il posto del simbolo della croce'

2 - il miglior succo è quello di mela

3 - nelle ricette di Ehret c'è quasi sempre la mela

4 - 'credo che il neonato nutrito bene dal buon latte di una madre su questa dieta e senza alimenti proteici speciali crescerà meravigliosamente e dopo lo svezzamento potrebbe essere allevato con sole mele'

da:

L'intelletuale ebreo Moni Ovadia: "Israele non vuole la pace"




Moni Ovadia denuncia la mancanza di informazione corretta su quanto sta accadendo in Medio Oriente e sottolinea le ragioni reali dell'invasione della Striscia di Gaza. "Israele non vuole la pace" denuncia l'intellettuale ebreo, "i palestinesi vivono in gabbia sotto un assedio continuo e l'America e l'Europa si bevono la comunicazione imperante: 'Ci buttano i missili e noi abbiamo il dovere di difendere la nostra popolazione'. Ma non è così"




lunedì 21 luglio 2014

Manager di Goldman Sachs trovato morto: incidente con il kite surf

Il corpo privo di vita di Nicholas Valtz, 39 anni, nelle acque di un porticciolo poco lontano da Long Island, ancora agganciato alla tavola. Le indagini della polizia

di Giuliana Ferraino inviata a New York

NEW YORK - Trovato morto un top manager di Goldman Sachs. Questa volta non si tratta di un altro suicidio per gli orari massacranti imposti dalle banche d’affari. Nicholas Valtz, 39 anni, dal 2010 managing director della banca di Wall Street,

Valide alternative all’emotrasfusione

Forse penserete: ‘È vero che le trasfusioni sono pericolose, ma ci sono alternative valide?’ La domanda è logica.

Tutti, inclusi i testimoni di Geova, vogliono essere curati con terapie efficaci, valide. Il dott. Grant E. Steffen mette in evidenza due fattori fondamentali: “Una terapia medica è valida se i suoi elementi hanno la capacità di conseguire legittimi obiettivi sanitari e non sanitari”. (The Journal of the American Medical Association, 1° luglio 1988) Fra gli ‘obiettivi non sanitari’ ci può essere l’esigenza di non violare le norme etiche del paziente o la sua coscienza educata secondo i princìpi della Bibbia. — Atti 15:28, 29.

“Dobbiamo concludere che attualmente ci sono molti pazienti che ricevono sangue ed emoderivati senza avere nessuna possibilità di trarre beneficio dalla trasfusione (non hanno bisogno di sangue) e correndo invece concreti rischi di conseguenze dannose. Nessun medico esporrebbe consapevolmente un paziente a una terapia che non può giovargli ma che potrebbe nuocergli, eppure questo è esattamente ciò che accade quando si trasfonde sangue senza necessità”. — Transfusion-Transmitted Viral Diseases, 1987.

Esistono modi leciti ed efficaci per affrontare seri problemi medici senza fare uso di sangue?

domenica 20 luglio 2014

Lauda: io e Hunt ai tempi di "Rush"

di Martin Sompter
Niki Lauda ha un atteggiamento abbastanza supponente nei confronti della vita. Forse perché sa di essere stato molto fortunato a sopravvivere al terribile incidente nel circuito del Nürburgring nel 1976. Quel fatidico giorno la sua Ferrari sbatté contro la roccia a lato del circuito, roteò su se stessa e venne investita da un’altra vettura, trasformandosi in una pira metallica. Lauda perse i sensi, le fiamme avvolsero l’abitacolo dove rimase svenuto per quella che sembrò un’eternità, finché un altro pilota, Arturo Merzario, non lo estrasse dal rottame. "Altri 10 secondi in quell’auto in fiamme e ora non sarei qui", ricorda Lauda, sorseggiando un café crème affondato in un morbido divano della sua suite d’albergo di Vienna.
"Rush" è il film sulla sua rivalità con il pilota inglese James Hunt, in lizza per il campionato di Formula 1 del 1976. Diretta da Ron Howard, la pellicola vede la partecipazione dell’attore tedesco Daniel Brühl ("Bastardi senza gloria", "The Edukators") nei panni di Lauda e del fusto australiano Chris Hemsworth nelle vesti di Hunt. «Lauda e Hunt erano star del circuito: due assoluti professionisti nell’olimpo dell’automobilismo» afferma Howard

PARMA ED I NEURONI SPECCHIO



Una squadra di neuroscienziati guidati da Giacomo Rizzolatti, in profumo di Nobel, sta svelando il mistero dei neuroni specchio e il rapporto che c’è tra cervello umano, arte e comportamenti positivi

testo di Salvatore Giannella e Manuela Cuoghi

Ultime novità dalle frontiere delle neuroscienze esplorate da Giacomo Rizzolatti, scopritore dei neuroni specchio, e allievi all’Università di Parma. E voi, lettori, imprenditori, istituzioni, avete domande da fare agli scienziati di questo progetto? Scrivetemi (salvatoregiannella@yahoo.it): Giannella Channel, come sapete, ha inaugurato da poco un nuovo servizio utile. Farà anche da ponte con la grande (e spesso sottostimata e muta) famiglia italiana della scienza e della tecnologia in grado di favorire quella innovazione e ricerca sempre più decisive per il futuro dell’Italia tutta. (s.gian.)

Neuroni al microscopio elettronico a scansione. Il neurone è l’unità cellulare che costituisce il tessuto nervoso del cervello. Una stima indica in cento miliardi di neuroni il patrimonio del cervello umano. All’interno di questa “foresta” neuronale il team del professor Rizzolatti

Le mucche (animali erbivori) che non mangiano più erba…

Quella contro gli organismi geneticamente modificati (Ogm) è una nuova “caccia alle streghe”, combattuta in nome di ideali antiscientifici che finiscono con il penalizzare gli imprenditori agroalimentari italiani, costretti a competere sui mercati internazionali con aziende che gli ogm li utilizzano regolarmente e, oltre al danno la beffa, li smerciano pure nel nostro Paese. E’ questo in estrema (e brutale) sintesi, il punto di vista di Elena Cattaneo, scienziata e senatrice a vita, che dalla prima pagina del Sole 24 Ore di oggi punta il dito contro una norma inserita nel “Dl Competitività”, in discussione in questi giorni al Senato, che arriva a prevedere fino a tre anni di carcere per chi viola il regolamento europeo del 2002 che tutela i consumatori. La senatrice richiama la Costituzione che garantisce la libertà di impresa e contesta la mancanza di evidenze scientifiche a dimostrazione della tesi secondo cui gli ogm fanno male o sono potenzialmente pericolosi.

Il dibattito su questo tema si trascina da tempo e non entreremo qui nel merito del braccio di ferro tra favorevoli e contrari. Quello che colpisce è però uno dei punti da cui la senatrice Cattaneo parte per elaborare la propria tesi. “Gli accademici specialisti e gli agricoltori – scrive – mi informano che gli ogm sono il pilastro principale su cui si regge la mangimistica non solo italiana, ma dell’intera comunità europea”. E ancora: “Una mucca mangia ogni giorno circa due chilogrammi di soia ogm e così nascono i prodotti più buoni e più invidiati del made in Italy, esportato nel mondo”.

Dare per assodato che un bovino, animale erbivoro,  debba essere nutrito con mangimi e perdipiù ogm, è un modo per rivendicare i progressi della scienza che hanno consentito agli allevatori di poter fare a meno dell’erba e dei campi, al punto che molti degli animali da carne nascono e crescono in capannoni di cemento senza praticamente mai vedere la luce del giorno

Nole Djokovic è diventato il numero uno al mondo grazie alla dieta senza glutine ?



Ultimamente mi sto interessando molto a come la dieta possa migliorare le prestazioni nel tennis.

Leggendo qua e là ho trovato un articolo della CNN (in inglese) che descrive nei dettagli la dieta di Nole Djokovic, fresco di vittoria a Melbourne.

L’articolo è molto interessante perché dimostra che da quando Nole ha eliminato dalla sua dieta il glutine, i suoi risultati sono aumentati in maniera esponenziale.

Attenzione, perché Djokovic non è celiaco, ovvero non è propriamente allergico alla prolammina, una proteina del glutine.

Infatti, secondo il nutrizionista Hamish (di nome) Everard, citato nell’articolo, solo l’1% dei suoi pazienti è propriamente allergico e celiaco mentre il 50% è sensibile al glutine, ovvero non è celiaco ma ha problemi quando lo ingerisce.

Ma soprattutto, il 93% dei pazienti che hanno eliminato il glutine (pane, pasta, cereali) dalla propria dieta ha visto miglioramenti: celiaci, sensibili e persone normali.

Cibi che magari consideri salutari come i cereali, integrali o meno, nel tuo organismo si scompongono nello stesso modo in cui si scompone una tavoletta di cioccolato. Zuccheri e quindi ciccia. E allora cosa bisogna mangiare per essere in forma?

Il problema di Nole: asma? No, cereali!

Per carità, i carboidrati sono fondamentali, ma sono le fonti da cui li traiamo che sono quelle sbagliate. Ed infatti cosa ha fatto Nole? Ha eliminato i carboidrati nocivi, sostituendoli con fonti più salutari, come frutta, verdura (sì, ci sono carboidrati nella verdura)

Malaysia MH17

I morti sono 298. Non 295, come si è continuato a ripetere nelle prime ore dopo lo schianto. Fra questi, 80 bambini. Il Boeing 777-200ER della sfortunatissima Malaysia Airlines (stessa compagnia e stesso modello del volo MH370 scomparso nel nulla l’8 marzo scorso) è stato abbattuto da un potente missile S-300 o un Buk. Questo è l’unico dato sul quale sembrano tutti d’accordo.

Il secondo, in particolare, è un terra-aria pensato per implementare sistemi antiaerei di cui sono dotate sia le forze armate ucraine sia le armate separatiste filorusse, che tuttavia negano di disporne e che controllano ampie aree del Sud-Est del Paese. L’SA-11 Gadfly, così è noto nel gergo Nato oltre alla variante SA-17 Grizzly, raggiunge i 14 chilometri di altezza (la variante 25) in un raggio di trenta (42).

Il velivolo, acquistato nel 1997 e con 43mila ore di volo alle spalle, è scomparso dai radar quando erano le 15,15 di ieri pomeriggio ora italiana (16,15 ora ucraina). In quel momento si trovava a circa 50 chilometri dal sempre più permeabile confine fra Ucraina e Russia,

100 ESPERTI SCIENZIATI A BORDO DEL MALAYSIAN MH17 , L'AEREO ABBATTUTO NEI CIELI DELL'UCRAINA

Aggiornamento: quanti erano gli esperti di AIDS a bordo? Non si riesce ancora a capirlo con precisione. Alcune fonti parlano di oltre 100 (vedi rainews,  Focus e molti altri) mentre secondo altre fonti, sarebbero "solo" 6 gli scienziati morti.
- - - - -
A.R. per nocensura.com


Che il volo Malaysian MH17 sia stato abbattuto per errore o per casualità, ci appare un'eventualità ben poco credibile.

A distanza di 24 ore dal misfatto, anche se è presto per avanzare ipotesi fondate, sono già emersi alcuni dettagli che meritano di essere approfonditi. Uno di questi, il più importante, è il fatto che il volo stesse trasportando oltre 100 esperti mondiali di AIDS, che si stavano recando ad un importante convegno mondiale organizzato dalle nazioni unite.

AGCOM

Denunce all'Autorità
Ai sensi del Regolamento in materia di procedure sanzionatorie approvato con delibera n. 136/06/CONS e s.m.i., gli utenti finali, i consumatori e le associazioni od organizzazioni rappresentative dei loro interessi, e gli altri soggetti interessati possono denunciare eventuali violazioni della normativa di settore e chiedere l'intervento sanzionatorio dell'Autorità.

Per denunciare violazioni della normativa di settore da parte degli operatori di telecomunicazioni e di pay-tv, gli utenti devono utilizzare il modello D appositamente predisposto dall'Autorità per l'invio telematico delle denunce ai sensi della delibera n. 496/10/CONS.

 Il modello D:

sabato 19 luglio 2014

Con troppi carboidrati ( PANE, PASTA,PIZZA) sale il rischio di cancro al colon

Il microbiota intestinale, cioè i batteri che popolano l’intestino, metabolizzano i carboidrati durante i pasti e causano la proliferazione delle cellule intestinali
Una dieta ricca di carboidrati può aumentare il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto. Negli ultimi anni sono state raccolte molte informazioni sui meccanismi che portano alla formazione di questo tumore: infiammazioni intestinali croniche, una dieta scorretta e più recentemente il microbiota

Operazione anti-pirateria, bloccati anche il nuovo Mega di Kim Dotcom e Mail.ru

di Paolo Ottolina


In una operazione anti-pirateria online dalle dimensioni piuttosto importanti, il Tribunale di Roma ha ordinato di bloccare l’accesso dall’Italia a 24 siti che ospitavano materiale pirata. Tra questi ci sono anche il nuovo Mega (Mega.co.nz) del controverso Kim Dotcom e il portale russo Mail.ru. Il reato contestato, come scrive Fulvio Sarzana, avvocato specializzato in diritto d’autore, è quello all’articolo 171 ter, comma 2 della legge sul diritto d’autore.

Un sequestro disposto in seguito alla segnalazione di un piccolo distributore italiano indipendente, che lamenta la presenza sui portali sequestrati di due film non ancora presenti sul mercato dell’home video, ovvero «The Congress» e «Fruitvale Station».

L’elenco completo dei domini “censurati” nell’«Operazione EyeMoon» (così è stata battezzata) comprende siti piuttosto noti nel mondo dei film (pirati) in streaming: cineblog01.net, cineblog01.tv, ddlstorage.com,  divxstage.eu, easybytez.com, filminstreaming.eu, filmstream.info, firedrive.com, movshare.sx, nowdownload.ag, nowdownload.sx, nowvideo.sx, piratestreaming.net, primeshare.tv, putlocker.com, rapidvideo.tv, sockshare.com, uploadable.ch, uploadinc.com, video.tt, videopremium.me, youwatch.org.

Oltre ai già citati Mail.ru e Mega.co.nz. Ed è su questo punto che il provvedimento lascia quanto meno perplessi. Il nuovo Mega di Kim Dotcom è un servizio di “hard disk” remoto che ha guadagnato rapidamente consensi tra il pubblico. Offre ben 50 Gigabyte di spazio personale gratuito e soprattutto consente una velocità di scaricamento ineguagliata dai concorrenti. Per questo era rapidamente entrato nelle grazie di molti, che lo usano anche per motivi professionali, per caricare file personali e condividerli con colleghi e collaboratori. A differenza del vecchio MegaUpload,

La celiachia aumentata di 5 volte tra i bambini di tutto il mondo

La celiachia, l’intolleranza al glutine, è aumentata di cinque volte fra i bambini. A lanciare l’allarme, un recente studio italiano che ha disegnato una nuova mappa mondiale della patologia. “The New Epidemiology of Celiac Disease”, pubblicato su Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition, ha fotografato per la prima volta con accuratezza un cambiamento geografico nei modelli di distribuzione della malattia. In passato la celiachia aveva un’alta prevalenza di pazienti in Europa e America essendo aree geografiche in cui l’alimentazione si basa su alimenti contenenti glutine (pane, pasta, pizza). Studi epidemiologici internazionali hanno evidenziato, con le dovute differenze regionali, una frequenza media della malattia celiaca nella popolazione generale di circa l’1%, e osservato come negli ultimi 25 anni l’incidenza sia aumentata di cinque volte, soprattutto in età pediatrica.
Troppi pazienti non diagnosticati
«I dati epidemiologici a disposizione della comunità scientifica tengono però conto solo del numero di pazienti celiaci diagnosticati clinicamente o rilevati tramite

mercoledì 2 luglio 2014






ADNKRONOS - Nasce AirPod, la prima autovettura alimentata ad aria compressa, esempio di mobilità sostenibile, che sarà prodotta dal centro del Mediterraneo: ideata dall'ingegnere francese Guy Nègre, titolare di Mdi, Motor Development International, sarà prodotta e distribuita a Bolotana (Nu) da Airmobility, una società di imprenditori sardi che ha scommesso su questa innovativa tecnologia.

La scelta di questa tecnologia consentirà un'alternativa realmente sostenibile al trasporto urbano a combustibile convenzionale verso una nuova era ecocompatibile e rispettosa dell'ambiente. Mentre Tata Motors è in fase di predisposizione dei suoi modelli su tecnologia Mdi per il mercato indiano, la Sardegna si è candidata per la prima produzione europea del veicolo, prevista per il tardo autunno del 2014.

Quest'anno AirPod diventa, da prototipo, a veicolo di serie commerciabile nella comunità europea con la versione 2.0. Le novità salienti riguardano il design esterno, moderno e accattivante, una dotazione di interni paragonabile a un'auto di fascia medio-alta e la nuova soluzione two-seater (due posti a sedere) per venire incontro alla normativa europea in materia di omologazione di veicoli a motore che vieta dal primo gennaio 2016 vetture con posti a sedere contrari al senso di marcia.

Il nuovo modello sarà prodotto in due versioni: motore 7 KW (guida con patente B) 80 km/h con autonomia di circa 120 km (circuito urbano); motore 4 KW (guida con patente A, motocicli) 45 km/h e stessa autonomia, entrambi dotate di un bagagliaio da 500 litri con incluso uno scomparto refrigerato da trenta litri. Si guida tramite joystick o in opzione può essere richiesto il volante

Russia, arriva il «Putinphone»: il cellulare da 3.200 euro in oro

Il telefonino è placcato d’oro 18 carati e sul retro ha il volto di Putin scolpito. Secondo i media russi ha fruttato all’azienda sei milioni di rubli (più o meno 128.000 euro)

di Francesco Tortora

Potrebbe diventare uno dei gadget più amati dai milionari russi perché coniuga uno sfrenato lusso a una totale devozione verso Vladimir Putin. Caviar-Perla Penna, oreficeria di origine vicentina che continua a impiegare solo gioiellieri italiani nonostante abbia trasferito il suo quartier generale in Russia, ha lanciato sul mercato dell’ex Unione Sovietica «Supremo Putin», serie limitata di iPhone 5s con il retro placcato in oro 18 carati sul quale è riprodotta l’immagine del capo di Stato russo. Il «Caviar iPhone 5S Supremo Putin», già ribattezzato dalla stampa locale «Putinphone»,

'Ergastolo bianco', la vita all'Opg di Aversa

di Giovanni Chianelli
Valentina Quintano, 25 anni, ha trascorso otto mesi all'interno dell'ospedale psichiatrico. Ha realizzato un reportage che racconta la vita degli internati: persone che vivono una tacita reclusione a vita

Otto mesi all'interno dell'Ospedale psichiatrico Giudiziario di Aversa "Filippo Saporito", più di duecento giorni alle prese con i reclusi e con questi spazi inviolabili per ricavarne migliaia di scatti. E' nato così "Ergastolo bianco", un reportage fotografico firmato da Valentina Quintano, dedicato alle condizioni di vita degli internati. 25 anni, napoletana, Valentina si è tuffata in quest'avventura umana prima che artistica nel maggio del 2007. E non è ancora capace di uscirne.

Nel reportage ne sono finiti un centinaio, e potrebbero continuare a crescere: "Non so bene quando il mio lavoro potrà definirsi compiuto", dice Valentina, che ha già chiesto varie proroghe al permesso che le è stato concesso. Non vuole andarsene: è ormai parte dell'Ospedale

L'ERGASTOLO BIANCO

Da liberazione.it

Manicomio Lo chiamano “ergastolo bianco”. Colpisce «persone che non devono scontare una pena né essere rieducate», come spiega Alessandro Margara, ex magistrato e capo del Dipartimento per l’amministrazione penitenziaria dal 1997 al 1999.

«Si tratta di individui che sono stati prosciolti perché malati e quindi devono essere curati», per questo finiscono negli ospedali psichiatrici giudiziari, gli Opg. Ex “manicomi criminali” sopravvissuti alla riforma Basaglia varata trentadue anni fa. In Italia ne esistono ancora sei: quello di Aversa in provincia di Caserta, Napoli sant’Eframo, Reggio Emilia, Castiglione delle Stiviere (Mantova), Montelupo Fiorentino (Firenze), Barcellona Pozzo di Gotto (Messina).

Malgrado il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 1° aprile 2008 ne disponga la chiusura, la loro fine è ancora lontana. Attualmente vi si trovano rinchiusi 1.535 persone, tra cui 102 donne, contro una capienza regolamentare di 1.322 posti. Secondo i dati, aggiornati al 31 marzo, forniti dall’amministrazione penitenziaria, la quasi totalità dei presenti, 1.305, non è composta da detenuti in attesa di giudizio né da condannati in via definitiva ma da «internati».

Che cosa è un internato? Non è un detenuto e nemmeno un condannato, ma una persona ritenuta «pericolosa socialmente». Nei suoi confronti il giudice dispone una misura di sicurezza che può arrivare all’internamento. Provvedimento che «si protrae fino a quando il magistrato di sorveglianza ritiene che la persona sia pericolosa»,

martedì 1 luglio 2014

M5S Bertola: il limite dei due mandati viene aggirato usando le posizioni di collaboratore dei parlamentare

Il limite dei due mandati per gli esponenti M5s? "Già oggi viene elegantemente aggirato usando le posizioni di staff: si prende l'amico e lo si mette a fare lo staffista, poi al giro dopo lui si candida (e l'eletto gli porta i voti) e poi l'eletto finito il mandato sarà preso nello staff e così via [...] Facilmente tutte queste regole restrittive sulle candidature, dopo essere state utilizzate per far fuori la prima generazione del Movimento, saranno eliminate al momento buono".

Lo scrive su Facebook, rispondendo ad alcuni commenti a un suo post, Vittorio Bertola, uno degli esponenti più noti del Movimento 5 stelle al Nord, consigliere comunale a Torino e candidato sindaco M5s alle amministrative del 2011.

"Noi - aggiunge - abbiamo rischiato di non fare la riunione cittadina post-elettorale per discutere cosa era andato bene e cosa male, perché una parte consistente di attivisti preferiva andare in una città vicina a 'vedere Di Battista' e 'sostenere i nostri ragazzi', con l'idea che 'sostenere i nostri ragazzi' non voglia dire fornirgli idee e proposte e controllare quello che fanno, ma andare a mettersi in massa a favore di telecamera per far vedere che portano tanta gente in piazza, se no poi 'i giornalisti cattivi inquadrano la piazza vuota'".

IL FUTURO DEL MOVIMENTO
Bertola pensa ancora "che il M5s abbia ancora molte chance di 'avere successo' nel senso di riuscire a conquistare il potere a livello nazionale, quando tra non molto i nodi dell'economia verranno al pettine e passerà la luna di miele del Paese con Renzi [...] E se questo succederà, non penso che il M5s sarà il nuovo fascismo, al massimo penso che non combinerà sfracelli, ovvero che farà comunque molte cose buone di quelle più ovvie e immediate, mentre tante altre, quelle più difficili, non riuscirà a farle perché essendo un sistema intrinsecamente non meritocratico non avrà le competenze per riuscirci, e perché avendo ormai dentro diversa gente 'in carriera',

Pisapia: centrodestra diviso, nel 2016 vincerò ancora io

«Se non trovano l'unità non c'è gara». La replica: con te 770 milioni di tasse in più

È ufficiale. Da ieri è partita la campagna elettorale per il 2016, quando i milanesi saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco. A rompere gli indugi è Giuliano Pisapia che in una lunga diretta a Telelombardia ha gettato il sasso nello stagno del centrodestra: «Per il 2016 non c’è storia». E invita, non senza malizia, l’opposizione a ritrovare l’unità, «almeno così la sfida sarà, non dico divertente, ma almeno interessante». Frasi che provocano la prima reazione «unitaria» del centrodestra dopo scissioni e polverizzazioni: «Pisapia arrogante. Dimostra tutta la sua debolezza. È il sindaco che rispetto alla Moratti ha aumentato di 770 milioni di euro le tasse dei milanesi»

Nicolas Sarkozy arrestato dalla polizia francese... il prossimo sarà napolitano ?

L'ex presidente francese coinvolto in un caso di presunta corruzione


L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy è stato posto in custodia cautelare dalla polizia francese di Nanterre, nell'ambito di un'inchiesta su un presunto caso di corruzione.

La custodia cautelare è una misura senza precedenti per un ex Presidente della Repubblica francese, e permetterà agli inquirenti di poter trattenere e interrogare Sarkozy per un periodo di 24 ore, eventualmente prorogabile di altre 24.

Gli inquirenti intendono in tal modo accertare se Sarkozy

lunedì 23 giugno 2014

Paolo Attivissimo fa i cerchi nel grano ????

Bugie, credenze popolari, leggende metropolitane come classificare tutte quelle storie che negli anni si sono così radicate nella società e che ormai sembrano vere in quanto entrate a far parte dell’immaginario collettivo?

Tra quelle che vanno di moda grazie ad Internet e al passaparola è quella dei cerchi fatti nel grano, figure artistiche che affascinano chi le guarda. Realizzate dagli alieni? Da misteriosi vortici di plasma? Niente di tutto questo ovviamente, si tratta di immagini disegnate da gruppi di persone (circlemakers) usando i campi di grano come se fossero dei fogli di carta.

Di solito chi li realizza cerca di nasconderci dentro un significato in questo modo aumenta la curiosità e il mito continua a diffondersi sempre di più.

Nella notte tra il 20 e il 21 giugno 2014 ne è stato realizzato uno nel comune di Poirino (TO)



Gli autori sono Francesco Grassi, Paolo Attivissimo,

domenica 22 giugno 2014

CALIFORNIA: criminale super sexy sul profilo della polizia, oltre 36mila like in 3 giorni


La foto di Jeremy Meeks, 30 anni, diventa virale dopo che gli agenti l’hanno postata su Facebook. Oltre 11mila commenti: «Più che un criminale è un modello»


Oltre 36mila «like» in tre giorni. Jeremy Meeks, 30 anni, è stato arrestato dalla polizia di Stockton, in California, insieme ad altri tre complici in un blitz contro una gang. Una storia di criminalità locale senza particolare interesse se non fosse che la foto segnaletica di Jeremy è diventata, in pochi giorni, virale sul web. Decine di migliaia di condivisioni e di «like»

Società GILANICHE

La sociologa Riane Eisler ha indicato con il neologismo gilania - dalle parole greche gynè, "donna" e anèr, "uomo" (la lettera l tra i due ha il duplice significato di unione, dal verbo inglese to link, "unire" e dal verbo greco lyein o lyo che significa "sciogliere" o "liberare") - quella fase storica plurimillenaria (8.000-2500 a.c in rapporto soltanto al neolitico) fondata sull’eguaglianza dei sessi e sulla sostanziale assenza di gerarchia e autorità, di cui si conservano tracce tanto nelle comunità umane del Paleolitico superiore quanto in quelle agricole del Neolitico.
La Eisler quindi contesta duramente l'opinione dominante, particolarmente diffusa nella società occidentale « grazie » soprattutto all'opera di propaganda svolta dalla storiografia ufficiale, secondo cui gli esseri umani sarebbero sempre stati violenti proprio a causa di una loro intrinseca natura. Questo « assioma » si è sviluppato perché storici e antropologi hanno arbitrariamente collocato l’inizio della civilizzazione umana in un periodo dove la nascita e lo sviluppo del linguaggio scritto sono andati di pari passo alla diffusione della violenza e delle guerre

«È provato che il matrismo costituisce la forma più antica, più primitiva e più innata di comportamento umano e dell'organizzazione sociale, mentre il patrismo, perpetuato attraverso istituzioni sociali traumatizzanti, si è innanzitutto sviluppato tra gli Homo Sapiens in Saharasia, sotto la pressione di una desertificazione e di una carestia durissime e da migrazioni forzate.» (James de Meo, Le origini e la diffusione del patrismo in Saharasia)
Gli studi di alcuni archeologi e storici - tra cui Marija Gimbutas, Riane Eisler ecc. - dimostrano che per buona parte della loro storia gli esseri umani hanno vissuto in comunità sostanzialmente pacifiche ed egualitarie all'incirca sino al 4000 e il 3000 a.c, tali ricerche potrebbero essere una possibile prova delle teorizzazioni elaborate dall'illuminista svizzero Jean-Jacques Rousseau, che aveva dato un' accezione positiva e non-corrotta dell'uomo primitivo. Come ampiamente dimostrato dai reperti ritrovati dagli archeologi , allorché una serie di grandi migrazioni Indo-Europee dal sud della Russia e dall'Eurasia (Europa orientale, Asia centrale e Siberia) verso l’Europa, avrebbero completamente distrutto le popolazioni locali. La Eisler, che ha dedicato gran parte dei suoi lavori proprio allo studio di queste antiche comunità, definisce come androcrazia - termine derivato dalle parole greche andros, "uomo" e kratos, "governato"- il sistema dominatore maschile importato dagli Indo-Europei (i Kurgan) che impose alcune forme di dominio come il patriarcato, la gerarchia, le classi sociali e l'autorità.

Il paleolitico


André Leroi-Gourhan, etnologo, archeologo e antropologo francese: i suoi ritrovamenti hanno dimostrato l'esistenza di un culto paleolitico incentrato sulla figura femminile
Della civiltà gilanica, seppur con questo termine la Eisler si riferisca più propriamente alle società agricole del Neolitico, si ritrovano i primi segni sin da circa 40000 anni fa,

Riguardo le società gilaniche

C'è stato un tempo, durato migliaia di anni, in cui i popoli erano anarchici, senza Stato, senza governi, pacifici, evoluti, raffinati, colti. 

Ma questo grande capitolo di Storia è sempre stato censurato, almeno nei libri scolastici. Si tratta delle società gilaniche, scoperte dall'archeologa lituana Marija Gimbutas. 

Il controllo dello Stato sull'istruzione nazionale è stata, su questo fronte, continua e forte. Fino ad oggi. terrabattuta.blogspot.com

Una ulteriore conferma che i libri di storia (di regime) “convenzionali”, non la contano giusta, o perlomeno non la raccontano tutta. 
Una ennesima dimostrazione che i modelli attuali di società, basati sulla gerarchia e sugli Stati Nazionali e nati proprio sulle ceneri delle società Gilaniche, non possono portare a nulla di buono, sono modelli di governo fallimentari, sono destinati a fallire e

Festella 2014: occasione mancata




L’occasione Mancata è stata proprio Festella 2014. Vi consiglio di andare sul sito www.festella.it , per rendervi conto quali sono le nobili finalità di questo grande evento culturale che si è tenuto nei giorni 13-14-15 giugno presso il grande Parco di Villa Litta a Milano.

Un gruppo di Veri Attivisti del Movimento 5 Stelle, Attivisti storici, che appunto hanno contribuito e contribuiscono ancora alla storia della formazione del Movimento a Milano per poi via via espandersi nelle province della Lombardia , circa una anno e mezzo fa, si sono riuniti e hanno avuto una delle idee più geniali che mai prima erano state intraprese.

Organizzare un grande evento culturale mettendo al centro dell’attenzione i valori fondanti che hanno fatto si che il Movimento 5 Stelle potesse nascere. Infatti chi visita il sito internet di Festella si accorge che al centro dell’attenzione viene messo il cittadino e la cultura della partecipazione, della politica, dell’ambiente, delle energie rinnovabili,

sabato 21 giugno 2014

La papessa Boldrini si candida a presidente della repubblica con lo spin doctor Gad Lerner ?




1. ORA CHE IL PARTITINO DEI NICHI SECCHI AFFONDA, LA BOLDRINI SI SMARCA DAI COMPAGNI RICICLANDOSI COME “INDIPENDENTE”, LEI CHE SE E’ IN PARLAMENTO LO DEVE A SEL - 2. “MI SPIACE CHE CI SIA STATO QUESTO STRAPPO, MA NON È CHE QUESTA SITUAZIONE MI RENDE ORFANA”. UN DRIBBLING SECCO A VENDOLA E TANTI SALUTI - 3. SE L’INSUCCESSO LE HA DATO ALLA TESTA, NON E’ DA ESCLUDERE CHE LA BOLDRINOVA, DA TERZA CARICA DELLO STATO, STIA PENSANDO DI PUNTARE AL COLLE - 4. D’ALTRONDE RE GIORGIO HA DETTO CHE AL SUO POSTO VEDREBBE BENE UNA DONNA. E POI SI SPIEGHEREBBE IL MOVIMENTISMO DELLA PRESIDENTA (CHE VOLA OVUNQUE, PURE AL FUNERALE DI MANDELA), LA SUA PODEROSA MACCHINA DELLA COMUNICAZIONE E GAD LERNER NOLEGGIATO SPIN DOCTOR PER L’OPERAZIONE SIMPATIA - 5. MA

Psyops

di Solange Manfedi



Immergersi nei documenti in cui sono spiegate dettagliatamente le tecniche per influenzare e manipolare - in altri termini: ingannare - l’obiettivo (una popolazione, un gruppo o, anche, un singolo uomo)

I DUE MESSIA ?

di Gabriele Burrini

Nei suoi commenti esoterici ai Vangeli R. Steiner sostiene che il bambino Gesù descritto da Matteo e quello descritto da Luca sono due individualità ben distinte, due esseri umani diversi, ciascuno con un proprio destino. A riprova della veridicità spirituale dell'esistenza dei due bambini il fondatore dell'antroposofia aggiunge che la tradizione ebraica ha più volte fatto riferimento all'attesa di due Messia (da Masìah, "Unto"), uno sacerdotale e uno regale, come si può leggere nei Salmi e nell'Enoc etiopico (Il Vangelo di Luca, Milano 1978, p.93). Verosimilmente Steiner si riferisce ai Salmi (2,1-8; 72, 5-8; 110,1-4), che sottolineano la funzione regale del Messia (ma non dimentichiamo il testo classico di Isaia 11,1-5), mentre per la funzione sacerdotale Steiner rimanda all'Enoc, che è un libro apocrifo, estraneo al canone biblico ebraico.

L'Enoc etiopico, che esalta il Messia come Giusto o Eletto più che come re, annuncia infatti che "questo Figlio dell'Uomo [...] rovescerà i re dai loro troni e dai loro regni [...]. Ed Egli piegherà la faccia dei potenti" (XLVI, 4-6); oppure "Egli sarà il bastone dei santi e dei giusti affinché si appoggino a esso e non cadano e sarà la luce dei popoli e speranza per coloro che soffrono nel loro animo. [...]

martedì 17 giugno 2014

Emanuela Orlandi è viva ed è la moglie del fratello Pietro?

Per dimostrare che Emanuela Orlandi è l’attuale moglie di suo fratello Pietro, la fotografa romana Roberta Hidalgo e due suoi amici gli hanno piazzato in casa una microspia. Questa è la rivelazione fatta dalla stessa Hidalgo nel suo libro “L’affaire Emanuela Orlandi”, pubblicato in questi giorni. Il libro in realtà ne contiene un’altra di rivelazione, della quale però la Hidalgo non sembra rendersi conto: mettendo assieme le analisi del criminologo Francesco Bruno a supporto della tesi di Emanuela moglie di suo fratello Pietro e alcune affermazioni dello stesso Bruno di dieci anni fa, si riesce infatti a capire come sia nata la pista della Banda della Magliana e di Enrico De Pedis autori del “rapimento” di Emanuela.
La tesi principale del libro, di 176 pagine è quella che Emanuela Orlandi, scomparsa nel 1983 e della quale da allora non si è più saputo nulla, non solo è viva, ma si fa chiamare Patrizia Marinucci,

Morto Richard Rockefeller: pilotava piccolo aereo vicino a New York

Richard Rockefeller, figlio del banchiere  David Rockefeller e pronipote di John D. Rockefeller, fondatore Standard Oil Company, ha perso la vita nello schianto del piccolo aereo che stava pilotando. Lo ha annunciato Fraser Seitel, portavoce della famiglia.

Come riferisce il Wall Street Journal, Rockefeller pilotava un monomotore Piper PA-46-500TP, che è precipitato poco dopo il decollo dall'aeroporto

Bankitalia a processo per concorso morale e materiale nel reato di usura

"Adusbef che il 23 aprile 2010 presentò denunce penali contro Bankitalia alle principali Procure della Repubblica, per concorso nel reato di usura, abuso d’ufficio, favoreggiamento, in ordine alla famigerata circolare emanata dopo la legge 108/96 (antisura), in quanto abusando del suo ruolo nell’escludere dal calcolo dei “tassi soglia” il “pizzo” della CSM, aveva contribuito a strozzare imprenditori e famiglie dagli elevatissimi tassi di interesse, grata ai Pm della Procura di Trani che a conclusione delle indagini, hanno chiesto il rinvio a giudizio per banche, banchieri ed i massimi vertici della Banca d’Italia, chiede di estendere le inchieste anche ad altre Procure ed altri territori.
Famiglie ed imprenditori, strozzati dagli alti tassi di interesse imposti dalle banche, non hanno potuto far valere le proprie ragioni in giudizio perché, anche se i tassi rilevati trimestralmente eccedevano i tassi soglia (di ben 7/8 punti su base annua) stabiliti dal quarto comma dell’art.644 del codice penale, trovavano ostacolo nella circolare di Bankitalia, che impediva il computo della commissione di massimo scoperto a quei corretti conteggi, ribaditi da plurime Sentenza della Suprema Corte.
La Corte di Cassazione con plurime sentenze (n.12028 seconda sezione penale; sentenza n.870 del 18.1.2006 prima Sezione Civile; n. 46669/2011) ha smascherato il ruolo di Bankitalia nell’affare usura: